Sunshine Blogger Award 2020

 

Sono così onorata di aver ricevuto ben due nomination a questi fantastici award per i blogger! Ringrazio tantissimo Sara di Cappellacci a Merenda e Sara e Simo di Viaggio Senza Scalo per aver pensato a me, per me è un piacere immenso! E voi andate a scoprire i loro bellissimi blog.

 
 

Che cos'è il Sunshine Blogger Award? 

I Sunshine Blogger Award sono stati istituiti una decina di anni fa circa, se non di più, con lo scopo di dare visibilità ai blogger, farsi conoscere e raccontare qualcosa di più su sé stessi e sul blog. 

La trovo un'iniziativa davvero carina e sono così onorata di essere stata nominata anche quest'anno, dopo la nomina dello scorso anno! Ringrazio tantissimo ancora le due Sara per la nomina!

Quali sono le regole? 

Una volta nominati, ci sono quattro semplicissime regole da seguire:
  • Citare chi ti ha nominato lasciando il link al suo blog
  • Rispondere alle domande che ti sono state poste
  • Nominare altri blog e porre altre domande
  • Fare un articolo in cui spieghi cos'è il Sunshine Blogger Award, come funziona e inserendo il logo

Le domande di Sara (Cappellacci a Merenda)

Qual è l’aspetto che preferisci e che non sopporti dell’avere un blog? 

Adoro scrivere, selezionare le foto e impostare tutto in modo che sia accattivante. Adoro vedere che le persone visitano il mio blog, trovano i contenuti interessanti e utili per i loro viaggi. A volte, però, sento il peso di essere in dovere di dire qualcosa, a pubblicare entro un certo termine. Ma spesso passa, perché in fondo, ho aperto questo spazio per hobby e, dopo una piccola pausa, sono sempre pronta a ricominciare, con calma e serenità, a raccontare cose nuove.

Sei un viaggiatore da smartphone, da reflex o da entrambi? 

Direi entrambi! Ho sempre avuto una macchina fotografica con cui fotografare qualsiasi cosa, ma la reflex mi sono convinta a comprarla solo l'anno scorso. Faccio foto anche con il cellulare, perché rimane comunque la fotocamera più semplice e immediata, ma la reflex è immancabile, sempre con me quando viaggio.


Una delle prime foto scattata con la reflex al suo primo viaggio a Verona.

In viaggio usi app, ebook e wifi o sei più da cartine e guide cartacee? 

Un po' tutti e due. In generale sono sempre stata comoda con app al cellulare, ma io e il mio compagno stiamo prendendo anche guide di viaggio sulla meta che scegliamo e ce la portiamo sempre dietro. Per esempio, il viaggio in Giordania l'abbiamo fatto sempre con la guida cartacea nello zaino, sia per scoprire i posti migliori da visitare, sia per vedere dove andare e cosa fare.

La domanda dell’anno: mare o montagna? 

Domanda che mi sento ripetere spesso perché io, che vivo al mare, sono sempre stata dalla parte del mare (e lo sarò per sempre!). La montagna la evitavo sempre, specialmente in inverno a causa del mio brutto rapporto col freddo e, di conseguenza, la neve. Il mio compagno, invece, è un grande amante della montagna e, anno dopo anno, mi ha fatto cambiare idea, facendomela apprezzare un po' di più. Non dirò mai montagna come prima scelta, perché il mare per me è una cosa speciale, ma sto rivalutando anche l'alta quota.


La mia prima escursione in montagna, in inverno.
Hai mai avuto un luogo cui non avresti dato un soldo bucato e invece ti ha stupito? Quale? 

Confesso: Atene. Non che non fosse interessante da vedere, ma pensavo che di interessante ci fosse solo l'Acropoli con il famoso Partenone. Non era la mia prima scelta, nemmeno la seconda, terza o quarta.. Ci è voluto il mio compagno per convincermi ad andarci nel 2017. Ho scoperto una città bellissima, calorosa, accogliente, fantastica. Mi è rimasta nel cuore e mi dispiace così tanto non averci puntato prima. Ora amo la Grecia e non vedo l'ora di tornarci!

Qual è il viaggio della vita che vorresti fare? Sognando in grande, dove andresti a vivere nel mondo?

Il viaggio della vita sarebbe il giro del mondo, ma non credo riuscirò a farlo, non del tutto almeno. Vorrei andare in così tanti posti che non saprei scegliere! Se dovessi scegliere un posto dove vivere direi la Nuova Zelanda. Non ci sono mai stata, ma la sogno da tanto e sono sicura che sarebbe il posto perfetto per me!



Le domande di Sara e Simo (Viaggio Senza Scalo)

Qual è la missione del tuo blog?

Ho aperto il blog per raccontare i miei viaggi, le mie gite e tutte le curiosità che scopro, oltre che recensire e consigliare i libri migliori per viaggiare anche attraverso i libri. L'ho aperto perché io amo raccontare, parlare, consigliare e per non sfiancare sempre e solo i miei amici, ho deciso di raccontarlo a tutti, dando consigli, suggerendo cose in base alle mie esperienze, sia negative che positive. Ispirare il più possibile futuri viaggiatori e amanti lettori.

Oltre al viaggio, quali altre grandi passioni entusiasmano la tua vita?

La lettura in primis. Amo leggere, imparare cose nuove, viaggiare mille vite diverse. Ovunque sono, mi troverai sempre con un libro in mano (o nella borsa). Poi direi la fotografia. Non sono una grande esperta, ma ho sempre amato fare foto, immortalare momenti, persone, eventi, per ricordarle sempre e perdermi nei ricordi quando le riguardo. Dall'anno scorso posseggo una reflex e piano piano sto imparando anche a fare foto migliori.



Raccontaci del luogo più insolito che hai mai visitato?

Il luogo più insolito visitato fin ora è la Rocchetta Mattei, un bellissimo e particolare castello in Emilia Romagna, a un'ora da Bologna. Scoperto quasi per caso, pur essendo dell'Emilia Romagna, è stata un'esperienza fantastica. Il castello è unico nel suo genere perché costruito secondo la roccia su cui si poggia, quindi ci sono stanze squadrate con muri diversi gli uni dagli altri. E poi ogni sala è particolare, originale e arredata secondo stili che piacevano al proprietario. Per esempio, c'è una sala che ricorda moltissimo la Cattedrale di Cordoba e un cortile interno che ti porta all'Alhambra. Un posto davvero unico nel suo genere!



La nostra vita è cambiata radicalmente dopo esserci conosciuti in Polonia, ti è mai successo d'incontrare una persona speciale o che la tua vita prendesse una piega differente durante un viaggio?

La mia vita è cambiata tantissimo dopo che sono stata in Erasmus. Non è stata una persona in particolare, ma l'esperienza che ho vissuto. Con l'Erasmus ho capito che nella vita avrei voluto viaggiare, sempre. Che partire e scoprire posti nuovi mi fa sentire così bene che non posso starne senza. Poi, mi ha cambiata come persona. Sono tornata più serena, tranquilla, in pace con me stessa, tollerante, spontanea, solare. Ho avuto davvero un bel cambiamento e lo ripeterò sempre che quella è stata la migliore esperienza della mia vita.




Esiste un paese, una città, un'isola in cui ti trasferiresti all'instante?

Se dovessi pensare a tutti i posti in cui ho detto che mi vorrei trasferire non finirei mai la lista! Però, l'unico in cui mi sono davvero trasferita è la Spagna, a Valencia, e la considero la città ideale per vivere. Tranquilla, poco caotica, ma viva, interessante e spassosa. C'è tutto quello di cui hai bisogno, dal mare, al centro storico, alla vita notturna o alla pace. Io la sogno ancora.




Quale luogo visitato ha stregato maggiormente il tuo cuore?

Londra. È stato il mio primo viaggio all'estero a 14 anni e l'amavo già da prima. È anche il luogo dove sono tornata più volte nel corso del tempo. Non mi stancherei mai di tornarci, di vederla, di rifare gli stessi giri, mai. È un amore che non so spiegare, ma l'ho sempre detto: portami a Londra e mi rendi la persona più felice del mondo.



Dove hai ammirato il tramonto più bello mai visto?

In Marocco, nel deserto del Sahara. Anche il tramonto in Giordania, nel Wadi Rum, è stato stupendo, ma il tramonto a dorso di un dromedario in Marocco è al momento al primo posto. Il Marocco è stato il primo viaggio fuori Europa e forse questo incide molto, ma devo ancora trovare qualcosa di più bello di un tramonto nel deserto!



Quando hai capito che non potevi più vivere senza viaggiare?

L'ho capito grazie alla mia esperienza Erasmus. Prima viaggiavo, occasionalmente e senza programmare niente di speciale. Da quando ho passato cinque mesi a Valencia a viaggiare ovunque per la Spagna e non solo, ho capito che viaggiare era qualcosa che necessitavo. Ho capito che stare troppo tempo senza viaggiare mi faceva stare male, ho bisogno di partire, di vedere posti nuovi, di conoscere cose, posti, luoghi. Infatti, sono sempre pronta a programmare qualcosa da fare, da una gita domenicale, a un weekend fuori o addirittura vacanze. Infatti, ho già organizzato una vacanza che farò a fine 2021 (e non è ancora confermata!). Chi mi conosce dice che sono matta, ma non posso farci niente!


Ecco le mie domande!
  • Quale consiglio daresti a chi vorrebbe aprire un blog adesso?
  • Che cosa non può mancare nella tua borsa/valigia/zaino?
  • Il lockdown ti ha annullato un viaggio? Riuscirai a recuperarlo?
  • Quale/i nuovo/i hobby hai riscoperto in quarantena?
  • Hai una disavventura su cui ora rideresti da raccontare?
  • Consigli una meta italiana imperdibile?

Le mie nomination!

Los Aventureros


Veronica
e Christian sono due giovanissimi viaggiatori sempre pronti all'avventura e a raccontarvi le meravigliose esperienze che vivono. Amano esplorare, scoprire posti nuovi e parlare a più non posso della loro amata regione: Friuli Venezia Giulia. Li seguo con immenso piacere perché sono fantastici, disponibili e danno ottimi consigli che mi salvo sempre per le mie gite future! Li trovate sul loro blog e su Instagram.





The Travelling Tale


Anche loro sono una splendida coppia giovanissima sempre pronta a partire. Elena e Pio Riccardo non solo vi parleranno e racconteranno delle loro mete e itinerari, ma vi consiglieranno anche a proposito del cibo! Infatti, loro sono due grandi amanti della cucina e seguendo i loro suggerimenti non potrete mai sbagliare pietanze. Li potete trovare sul loro blog o nella loro pagina Instagram.





Travel Off
Serena
è una grandissima amante del mondo e della natura. Non solo vi parlerà dei posti da visitare, ma anche di come farlo rispettandoli al meglio. Il suo blog parla di viaggi e di sostenibilità, di come sia importante rispettare l'ambiente, specialmente quando siamo suoi ospiti. Ha lanciato l'iniziativa #viaggiatoriakm0 a cui ho avuto il piacere di partecipare, per sponsorizzare anche le zone più nascoste e interessanti nei nostri dintorni. Assolutamente da seguire su Instagram e sul suo blog.

0 Comments

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.