Trekking alla Spiaggia delle Due Sorelle, Riviera del Conero



Premessa: ho voluto provare questa esperienza perché molti conoscenti l’avevano fatta e me ne avevano parlato bene, dicendomi che il percorso e la vista sono mozzafiato ed è un modo divertente per raggiungere la spiaggia. Il percorso finale, dalla fine del “Passo del Lupo” alla spiaggia è stato chiuso per ragioni di sicurezza dopo numerosi incidenti, ma la catena che dovrebbe impedire il passaggio non c’è, quindi noi abbiamo continuato il percorso. Questo articolo non è scritto per andare contro le regole, io per prima non lo faccio. Vi racconto la mia esperienza per quello che è stata e dandovi i dovuti consigli nel caso vogliate intraprenderla. State attenti e siate responsabili di quello che fate.


Era da anni che volevo fare il trekking per raggiungere la Spiaggia delle Due Sorelle a Sirolo, la spiaggia più rinomata della Riviera del Conero, gettonata per il suo essere isolata e irraggiungibile normalmente. Sapevo dell’esistenza di questo trekking che scala la montagna e ti permette di raggiungere la caletta via terra, un trekking che il mio compagno viaggiatore aveva già fatto e poteva farmi da guida.

COSA FARE NEI DINTORNI: UN POMERIGGIO A LORETO

Trekking alla Spiaggia delle Due Sorelle
Avvertenze

Il sentiero per raggiungere la Spiaggia delle Due Sorelle è il 302 “Passo del Lupo”. Come anticipato sopra, la parte finale del percorso è vietato, essendo molto a strapiombo. Quello che mi sento di dire è: se siete soliti fare escursioni di questo genere, riuscite comunque a farlo. Se non siete pratici, con poca resistenza, con bambini e attrezzatura da spiaggia EVITATE. Il sentiero è stretto, a tratti scivoloso a causa dei sassi, con alberi e rami che restringono il passaggio. Poi dovete avere tutte e due le mani libere per reggervi alle corde, quindi è altamente sconsigliato se volete portarvi dietro ombrelloni e sdrai.

La spiaggia delle Due Sorelle

Il sentiero è attrezzato con corde che aiutano la discesa e la risalita. È un percorso per escursionisti quindi necessita dell’attrezzatura adeguata: scarpe da trekking o da ginnastica, basta che non siano con pianta liscia, perché scivolare è molto facile, zaino in spalla con buona scorta di acqua. L’acqua è essenziale, perché la Spiaggia delle Due Sorelle non ha nulla, non ci sono chioschi per rinfrescarsi, e fidatevi (noi non ci abbiamo pensato) mezzo litro d’acqua non basta, specialmente d’estate.


Trekking alla Spiaggia delle Due Sorelle
La nostra esperienza

Il sentiero 302 “Passo del Lupo” parte all'altezza del Cimitero di Sirolo. Dopo aver parcheggiato l’auto nel parcheggio proprio di fronte, siamo partiti alla volta della nostra escursione. Il primo tratto è asfaltato, poi inizia il sentiero ghiaioso che ti porta dentro le fronde, da cui la vista sul mare blu vi farà compagnia per tutto il viaggio. 


Entrati dentro il bosco e iniziando gradualmente a salire, il paesaggio si fa sempre più bello. Dei punti in particolare vi permetteranno di vedere tutta la riviera dall'alto, con le varie spiagge di Sirolo e l’acqua incredibile che vi farà dimenticare di essere sul Mar Adriatico. La salita non è per niente faticosa, si sale lentamente e il sentiero è facilmente percorribile, anche perché sei spesso all'ombra, quindi il caldo opprime meno.


Arrivati in cima, il panorama lascia senza fiato. Da una parte puoi ammirare il litorale della Riviera del Conero, dall'altra la spettacolare Spiaggia delle Due Sorelle dall'alto. Vista dal belvedere, la spiaggia è stupenda, con le due rocce che le danno il nome ben visibili sulla spiaggia. La fine del sentiero del “Passo del Lupo” è una vista sull'orizzonte blu del mare.

Sulla sinistra del punto finale scende il sentiero attrezzato fino alla spiaggia. Dopo esserci ricaricati con una piccola pausa per foto e qualche chiacchiera con un turista friulano, siamo partiti per la discesa. Per fortuna ci sono le corde! Sono fondamentali, non abbiate paura di usarle. Per tutto il tragitto io mi sono tenuta ben stretta, anche quando la discesa sembrava facile: aiutano a mantenere l’equilibrio e a sentirsi più sicuri. Un consiglio che vi dò è usatela tutta, fino alla fine. 


In discesa il percorso sembra più pericoloso ma meno faticoso. La parte finale ha delle altezze che mi hanno fatto sembrare una scalata, ma questo perché io non sono pratica di sentieri attrezzati e non ho mai scalato. Dopo una ventina di minuti di scalata siamo giunti alla spiaggia.

Il giro completo dal Cimitero alla Spiaggia (compreso di percorso finale) è di un’oretta, un’ora e venti massimo. La parte del sentiero “Passo del Lupo” è molto facile da percorrere perché è un sentiero battuto, ma difficilmente riuscirete a farlo con passeggini o biciclette, perché in alcuni punti si restringe. Comunque, anche i bambini possono percorrerlo tranquillamente fino al punto panoramico. 


Trekking alla Spiaggia delle Due Sorelle
La Spiaggia delle Due Sorelle

Se posso essere sincera, mi aspettavo qualcosa di più incredibile. La Spiaggia delle Due Sorelle non è altro che una spiaggia come un’altra del Conero, senza nulla di particolare. Certo, sempre bellissima perché il Conero ha delle spiagge stupende, con acqua trasparente e sassi in ogni dove, ma forse perché tutti ne parlano così tanto, mi aspettavo una spiaggia ancora più particolare.


Il fatto che sia rinomata la rende gettonata e piena di gente, infatti noi abbiamo fatto fatica a trovare un posticino per stenderci. C’era tantissima gente: giovani, anziani, famiglie con bambini. Proseguendo la scalata oltre gli scogli si incontreranno spiagge vuote e silenziose che, per chi vuole la pace, sono l’ideale! Peccato che noi abbiamo fatto questo giro prima del ritorno, altrimenti ne avremmo approfittato.

Per raggiungere la spiaggia delle Due Sorelle lo si può fare attraverso il battello che, da Numana o Sirolo, parte a ogni ora e vi porta nella famosa spiaggia a un costo di 25€ a persona. Sinceramente, per una spiaggia come le altre e piena di persone, vi direi di risparmiare il biglietto e puntare su altre spiagge altrettanto belle, come quella di Sirolo e Numana.

Le Due Sorelle viste dalla spiaggia accanto. I due faraglioni non sono visibili dalla spiaggia omonima

Un altro modo divertente per poterla raggiungere è noleggiare una canoa. Ecco, in questo modo vi direi di provare e di raggiungere la spiaggia, perché la canoa, che si guida in due, permette di fare anche un’esperienza divertente. Inoltre, potrete provare anche ad andare oltre e a ricercare delle spiaggerete più appartate e vuote. La prossima volta che torno al Conero lo proverò di sicuro!


Trekking alle Due Sorelle
Informazioni utili

Per raggiungere Sirolo prendete la A14 e uscite alla seconda uscita di Ancona. Puntate il navigatore sul Cimitero di Sirolo, luogo da dove parte il percorso è in cui trovate un ampio parcheggio per le auto: il prezzo della sosta è di 7€ tutto il giorno, 5€ dopo le 14. 

Per chi non vuole percorrere il sentiero fino alla fine, dal parcheggio parte anche il sentiero 301 che porta fino alla Spiaggia dei Sassi Neri, altra splendida spiaggia di Sirolo. Oppure, potrete prendere la navetta che fa la spola dalla Spiaggia dei Sassi Neri alla Spiaggia di San Michele.


Se siete decisi a percorrere il sentiero 302 fino alla spiaggia, riassumo quanto detto sopra:
  • Non adatto ai bambini, agli anziani, a chiunque non è pratico di camminate in montagna o a fare escursioni/trekking
  • Usa scarpe da ginnastica con pianta NON liscia, meglio ancora con scarpe da trekking
  • Non prenderla alla leggera: usa le corde, sempre e fino alla fine, stai attento, vicino al monte. Scendi sempre di schiena e tieniti a qualsiasi cosa nei punti in cui non ci sono le corde
  • Portati dietro una buona scorta di acqua e lascia è da parte abbastanza anche per il ritorno
  • Se sei intenzionato/a a passare la giornata in spiaggia, non dimenticarti il mangiare e da bere! Alle Due Sorelle non ci sono bar. E mi raccomando, porta tanta acqua!

Per qualsiasi dubbio io sono disponibile a rispondere alle vostre domande, non abbiate paura di chiedere.
Per me è stata un’esperienza bellissima e non vedo l’ora di tornare per andare in canoa!



Trekking alla Spiaggia delle Due Sorelle
Ti è piaciuto l’articolo? Pinnalo!

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.