Siena: cosa vedere in un giorno


Siena è una splendida città toscana che dal 1995 è entrata a far parte del Patrimonio dell'Umanità UNESCO, in quanto conserva ancora oggi le sue origini medievali. La prima volta che ci sono stata, per una gira domenicale, me ne sono innamorata subito, per la sua semplicità e per la  maestosità dei suoi monumenti.


LEGGI ANCHE: UN WEEKEND A FIRENZE


Siena: cosa vedere in un giorno
Piazza del Campo

Il mio tour è partito dall'inconfondibile Piazza del Campo. Famosa per la sua forma a conchiglia e per il Palio di Siena che si svolge a luglio e ad agosto, la piazza ha un colore tra il marroncino e il bianco, che la rende stupenda. Su questa piazza si affacciano gli edifici più importanti della città, oltre che numerosi bar e locali che attirano turisti da tutto il mondo.


Al centro si trova la Fonte Gaia, la più grande fontana cittadina decorata, realizzata da Jacopo della Quercia con motivi gotici e rinascimentali. Attualmente, quella che potete ammirare, è una copia realizzata in marmo di Carrara; l'originale invece era stata realizzata con il marmo della Montagnola Senese, risultato meno resistente che portò all'erosione della fontana originale.


Il palazzo più imponente nella piazza è il Palazzo Comunale, con la Torre del Mangia. Il Palazzo attualmente ospita il Museo Civico della città, con alcune opere di artisti senesi. 
Quando: dalle 10.00 alle 18.00 da novembre a marzo | dalle 10.00 alle 19.00 da aprile a ottobre
Quanto: intero 10€ | ridotto 9€

 


La Torre del Mangia è la torre civica alta 87 metri, da cui potrete godere di un ottimo panorama sulla città. La salita è faticosa, composta da 400 scalini, ma la vista è mozzafiato. Il nome "del Mangia" deriva dal suo custode, Giovanni di Balcuccio, il quale era una buona forchetta, tanto che fu soprannominato il mangiaguadagno.
Quando: inverno dalle 10.00 alle 16.00 | estate dalle 10.00 alle 19.00
Quanto: interno 10€ | qui è possibile acquistare il biglietto cumulativo con il Museo Civico a 15€




LEGGI ANCHE: UN GIORNO A PISA


Siena: cosa vedere in un giorno
Piazza del Duomo


Proseguendo la passeggiata per il centro storico, si arriverà al Duomo di Siena. Impossibile non rimanere a bocca aperta davanti alla sua imponenza. Dedicato a Santa Maria Assunta, la facciata in marmo fu realizzata da Giovanni Pisano in stile romano-gotico. Il suo interno, altrettanto mozzafiato, ospita opere di Michelangelo, Donatello, Pisano e Pinturicchio. Lo stile toscano è inconfondibile, realizzato con marmo bianco e verde scuro, i colori di Siena: lo stile toscano è inconfondibile, richiamando i monumenti fiorentini. 



Insieme al Duomo, meritano una visita la Libreria Piccolomini e la Cripta. La libreria fu dedicata a Papa Pio II e vi conquisteranno i suoi affreschi realizzati da Pinturicchio e i suoi allievi, tra cui Raffaello Sanzio, all'inizio del 1500. Anche il soffitto è incantevole, con il grande esubero dell'oro. La Cripta, invece, si trova sotto il duomo e custodisce numerosi affreschi della scuola senese del duecento, che rappresentano scene del Nuovo e Vecchio Testamento.
Quando: da marzo a novembre dalle 10.30 alle 19.00 ; festivi dalle 13.30 alle 19.00 | da novembre a febbraio dalle 10.30 alle 17.30 ; festivi dalle 13.30 alle 17.30
Quanto: per visitare queste tre attrazioni si consiglia di acquistare l'OPASi Pass, il biglietto cumulativo che permette di entrare nelle sedi museali del complesso, a un prezzo che va dagli 8 ai 15€, in base alla stagione. Per info clicca qui.


Il Battistero sorge accanto al Duomo e fu costruito per ampliare quest'ultimo nel 1300. Vi si accede dalla scalinata di Piazza San Giovanni, dalla quale si può notare immediatamente che la facciata è rimasta incompiuta. Anche il battistero vi lascerà senza fiato. Al suo interno si trovano diversi affreschi del Rinascimento senese, ma il tesoro del Battistero è la su Fonte Battesimale, alla quale lavorarono artisti come Jacopo della Quercia, Lorenzo Ghiberti e Donatello.



Il Facciatone è un'altra struttura realizzata quando si pensò di ampliare il Duomo, ma per difficoltà i lavori furono interrotti nel 1357. La visita alla struttura è inclusa nell'OPASi Pass e vi garantirà una fantastica vista sul duomo e sulle colline circostanti. Vi assicuro che verso il tramonto è incantevole.




La mia passeggiata per il centro storico di Siena si è conclusa qui, ma vorrei tornarci prossimamente per dedicarmi a una visita più insolita della città. Avete qualche meta da consigliarmi?


Siena: cosa vedere in un giorno
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su Pinterest!


 


0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.