Giornata Internazionale della Donna: 5 libri per avvicinarti al mondo femminista


Buona Festa della Donna a tutti!
In occasione di questa ricorrenza, vorrei proporvi cinque libri che vi possano avvicinare al mondo femminista. Essere femministi non vuol dire mettere la donna al di sopra dell’uomo, ma al suo pari. Vuol dire uguaglianza, stessi diritti e pari opportunità.


Cinque libri che mi hanno portato ad essere femminista.


Io sono Malala di Malala Yousafzai
Ormai conosciuta in tutto il mondo, Malala è la ragazzina pakistana che a soli 14 anni vince il premio Nobel per la pace, nella sua lotta per garantire la scolarizzazione a tutte le bambine del mondo. Una lotta che l’ha portata contro il governo del Pakistan, a prendersi una pallottola in testa e l’ha costretta a fuggire dalla sua amata terra. Il libro racconta la sua vita, da semplice scolara ad attivista per i diritti delle bambine, fino al premio Nobel. Una storia forte e di grande ammirazione.


ACQUISTA QUI



Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie
Primo libro che leggo dell’autrice. Un romanzo forte, di una donna nigeriana che ha cercato di farsi strada nel mondo bianco, facendosi spazio tra un razzismo e l’altro. Una donna che non si è fatta mettere i piedi in testa e ha continuato a realizzare i suoi sogni, a seguire la sua strada, anche quando si è vista amici e famiglia contro. Questa storia mi ha fatto riflettere molto anche sul razzismo, quello di cui non ci rendiamo conto perché per noi non è importante, ma per loro si.



ACQUISTA QUI  |  RECENSIONE



Dovremmo essere tutti femministi di Chimamanda Ngozi Adichie
Questo libricino minuscolo mi ha aperto gli occhi sul mondo femminista. Quante cose noi diamo per scontate, perché la società ha sempre agito così? Tante. È sorprendente quanto azioni abitudinarie, pensieri, azioni, siano ormai parte della nostra quotidianità senza che noi ci diamo peso, ma in realtà stanno discriminando le donne e continuano a farli. Con questo libro sono entrata nel pieno del mondo femminista e ho deciso di lottare contro queste cose, partendo dalla mia famiglia e dai miei amici.


ACQUISTA QUI 



Dalla parte delle bambine di Elena Gianini Belotti
Questo saggio del 1970 invece, mi ha aperto gli occhi sugli stereotipi di genere, che vengono inculcati nelle persone già nei bambini. Mi ha fatto impressione sul fatto che fu scritto nel 1970 ma i pensieri sono ancora molto attuali. Divisioni di “giochi per bambine” e “giochi per bambini”, comportamenti “da bambine” e comportamenti “da bambini”. Ancora? Ho capito perché diamo per scontate certe posizioni, perché è così che ci hanno sempre insegnato: che certe cose sono a femmine e altre da maschi. Ma chi l’ha deciso? Perché i giochi devono avere un sesso? Perché certi lavori sono preimpostati in base al sesso? E se io donna volessi fare il meccanico, perché me lo impedisci? Ottimo saggio per aprire gli occhi e per cercare di cambiare gli stereotipi di genere.
ACQUISTA QUI


Storia della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli e Francesca Cavalli
Questa raccolta in due volumi di 100 donne che hanno sfidato la società maschilista nel corso della storia è interessante per lanciare il messaggio che anche noi donne possiamo avere successo, possiamo svolgere lavori che per secoli sono stati considerati maschili ed essere altrettanto brave. Sono storie che dovremmo leggere a tutti i bambini, maschi e femmine, perché si possa partire con le nuove generazioni con la convinzione che siamo uguali e abbiamo le stesse opportunità. Io le ho lette, sono storie fiabizzate che possono fare la differenza è ispirare a essere chiunque vogliamo essere. Regalatevele e leggetele ai vostri figli.

ACQUISTA QUI  |  RECENSIONE


Mi consigli altre letture femministe?

2 commenti

  1. Dei testi che hai menzionato ho letto solamente Dovremmo essere tutti femministi, ma spero di riuscire a recuperare molto presto anche tutti gli altri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio anche gli altri, se ti piace l'argomento :) ne ho anche tanti ancora che aspettano di essere letti, magari per il prossimo anno consiglio anche quello :D

      Elimina

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.