Valencia e dintori: Albufera


A soli 10km dalla città sorge questo incantevole parco naturale, famoso per essere il luogo dove nacque la Paella. Il luogo ideale dove fare passeggiate immersi nella natura, fare un giro in barca o semplicemente rilassarsi in un ambiente che riprende tutte le caratteristiche del Mediterraneo.

Un po' di storia...

Il Parco si formò all'incirca 5000 anni fa, quando le acque del mare si mescolarono con i fiumi Turia e Jucar, aggiungendosi poi l'acqua delle falde acquifere. Inizialmente il lago era 10 volte più grande, ma iniziò a ridursi con la costruzione delle risaie, introdotta dai musulmani durante il loro dominio.


Il lago è conosciuto come il lago più grande della Spagna e le sue acque erano importantissime per la coltivazione del riso. Altra importanza è quella della pesca, attività tradizionale che continua ancora ai giorni nostri. Con riso e pesce non poteva che nascere il famoso piatto spagnolo, ideato semplicemente unendo i prodotti della zona, aggiungendo coniglio, pollo e verdure. Non a caso, la Paella Valenciana è quella che contiene questi ingredienti.


Quando andare ad Albufera

Io ci sono stata in autunno ed era incantevole, ma scommetto che anche in primavera potrà lasciarvi la stessa impressione. Albufera è ricca di fauna e di flora, e in queste due stagioni da il meglio di sé.


Il momento migliore della giornata è nel pomeriggio, durante il quale è caldamente consigliato noleggiare una barchetta e fare un tour del lago. Il prezzo gira attorno ai 5 euro, ma credetemi che ne vale la pena.

Per terminare la giornata in bellezza, godetevi il fantastico tramonto sull'acqua del lago e gustatevi un'ottima paella, proprio nel suo luogo natale.



Come raggiungere Albufera

Albufera è facilmente raggiungibile dal centro città prendendo la Linea 25. Il prezzo del biglietto è di 1,50€, oppure potrete utilizzare la vostra Valencia Tourist Card. Se preferite la comodità del taxi, il prezzo della corsa è sui 20€


0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.