Un giorno a Bratislava: cosa vedere


Bratislava è stata una piacevole scoperta, tappa finale dopo un soggiorno di quattro giorni a Vienna. Piccola, accogliente, deliziosa, assolutamente consigliata. Il centro storico si gira molto bene a piedi e in una giornata si possono visitare le cose principali con tutta la calma che volete. Ecco che cosa abbiamo visto noi in un giorno a Bratislava.


Una giornata a Bratislava

1. Palazzo Grasslkovich


Il nostro tour di Bratislava parte dal Palazzo Grassalkovic, situato a 10 minuti a piedi dalla stazione dei treni. Costruito nel 1760 su commissione del conte Antal Grasalkovich come sua dimora estiva, era uno dei centri principali dell'aristocrazia ungherese, dato che il conte era presidente della camera reale ungherese e consigliere dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria.

Dopo la caduta dell'impero, divenne dimora della Prima Repubblica Slovacca e, dal 1996 dopo un attento restauro, divenne la dimora ufficiale del Presidente della Repubblica Slovacca.

Il giardino del palazzo è un parco pubblico in stile inglese con numerosi parchi secolari. Davanti al palazzo, invece, si può ammirare la fontana "Terra - pianeta della pace", attualmente punto d'incontro per i giovani.

Dove: Piazza Hodžovo
Quando: il palazzo non è visitabile, ma è possibile assistere alla cerimonia del cambio della guardia


2. Porta di San Michele


L'accesso al centro storico, il famoso stare mesto, non può avvenire che attraverso una storica porta, la Porta di San Martino. È l’unica porta rimasta della cinta muraria che circondava la città. Oggi ospita il museo delle Armi del Medioevo e del Rinascimento.

Dove: Michalská brána Michalská


3. Hlavné namestie, la piazza principale


Questa piazza è il nucleo della città di Bratislava, luogo dove si celebrano le feste e i mercatini. Circondata da palazzi colore pastello, è dominata dal Palazzo del Municipio, l'edificio storico più antico della città: fu costruito nel 1421 ed è il primo municipio della Slovacchia.

Prima di continuare il giro per il centro storico siamo corsi alla Chiesa di Santa Elisabetta, prima che chiudesse.

Dove: Hlavné Namestie




4. Chiesa di Santa Elisabetta d'Ungheria


Probabilmente il mondo intero la conosce come "Chiesa Blu", per il suo insolito colore e la sua strana struttura; noi l'abbiamo associata a una casa di marzapane!

Santa Elisabetta d'Ungheria è la patrona dei poveri e dei bisognosi. A lei fu dedicata questa chiesa costruita nel 1907 ad opera dell'architetto slovacco Ödön Lechner, in perfetto stile Art Nouveau.

Con un'unica navata, anche l'interno vi conquisterà. Il colore blu pastello viene affiancato dal bianco e dal giallo, mantenendo l'impressione di avere una torta gigante davanti ai vostri occhi.
Di per sé non è un edificio particolare e ricco di storia, ma merita di essere visto per la sua unicità e particolarità.

Dove: Bezručova
Quando: tutti i giorni dalle 11 alle 12 e dalle 17 alle 19


5. Teatro dell'Opera


Dopo essere ritornati verso il centro, siamo giunti a una seconda piazza importante, la Hviezdoslavovo Namestie, dove spicca il Teatro Vecchio. Si tratta del secondo più antico teatro slovacco costituito da tre compagnie: teatro di prosa, teatro lirico e balletto. Fu costruito nel nel 1886 durante l'Impero austro-ungarico da architetti viennesi sul sito di un teatro del 1700 che venne demolito nel 1884.

L'edificio ospitò il Teatro Nazionale Slovacco fino al 1920, ma ospita tutt'ora spettacoli di balletto e opera.


6. Danubio e Ponte Nuovo


Dopo una passeggiata per la piazza, ci siamo indirizzati verso il Danubio, da dove abbiamo potuto ammirare il Ponte Nuovo, un ponte futuristico la cui torre assomiglia a un ufo, tanto da essere stata rinominata così.

Il ponte collega la parte storica di Bratislava alla zona moderna, da cui si possono ammirare anche i recenti grattaceli. Vi è la possibilità di salire sulla navicella, la quale al suo interno ospita un ristorante che offre una vista a 360 gradi della città.


7. Chiesa di San Martino


È il duomo della città e sede dell’arcidiocesi di Bratislava. La chiesa è famosa per aver ospitato le incoronazioni dei reali d’Ungheria tra il 1536 e il 1830.

Sulla cima del campanile è raffigurata una copia della corona imperiale ungherese ricoperta d’oro.
L’interno è a tre navate e in perfetto stile gotico.

Dove: Rudnayovo námestie


8. Castello di Bratislava


Simbolo della città, domina la capitale dalla collina, a pochi passi dal Danubio. Fu costruito nel X secolo e fu la dimora del Re d’Ungheria fino a quando la corona non si unì con gli Asburgo.

Oggi vi ha sede il Museo Nazionale Slovacco e il Museo degli antichi strumenti musicali. Una sua particolarità è la terrazza, dalla quale è possibile vedere i due stati confinanti: l’Ungheria e l’Austria. In giornate particolarmente limpide è possibile vedere addirittura Vienna!

Dove: Hrad, in cima la collina
Quando: dal martedì alla domenica dalle 9 alle 17
Quanto: adulti 10€


9. Casa del Buon Pastore

Scendendo da castello, siamo passati davanti alla Casa del Buon Pastore, l’edificio più stretto di Bratislava. Fu costruito per un commerciante, il quale usava il piano inferiore per i suoi scopi commerciali, mentre quello superiore come abitazione.

È uno dei pochi edifici, sorti sotto il castello, ad essere ancora allo stato naturale. Molti altri sono stati distrutti quando avvenne la demolizione del quartiere ebraico nel XX secolo.

10. Le statue


Finito il giro turistico, abbiamo ripreso la nostra passeggiata per il centro. Una cosa originale che troverete a Bratislava sono le statue di bronzo, posizionate qua e là per la città.

Sono un vero e proprio simbolo, e ogni tanto ne compare una nuova! La più famosa è sicuramente “Cumil, il guardone”, l’uomo che fuoriesce dal tombino!


Il nostro giro finisce qui. Bratislava in un giorno si gira veramente bene e con calma. Non abbiamo visitato nulla, ma se deciderete di entrare nel Municipio e nel Castello sono sempre convinta che una giornata basti per visitare il centro.

Se volete prendere la visita con calma e aggiungere anche il giro per le mura cittadine, anche due giorni sono più che sufficienti! Consiglio sempre di perderti per il centro, si scoprono cose meravigliose.

2 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.