Berlino e dintorni: cosa vedere

by - settembre 28, 2019


Se volete aggiungere alla vostra vacanza a Berlino una gita fuori porta, questo è il post che fa per voi. C'è tanto da vedere, ma io vi consiglio i due luoghi che ho visitato io e gli altri che mi piacerebbe fare in un prossimo viaggio nella capitale tedesca.



Postdam e il Palazzo di Sanssouci


A 40km da Berlino si trova questa cittadina, capitale della regione Brandeburgo. Un tempo si trattava della capitale dei sovrani prussiani, infatti offre molti palazzi e giardini, tanto da essere stata rinominata la "Versailles tedesca".

Il Palazzo di Sanssouci è stato costruito tra il 1745 e il 1747 su richiesta del Re Federico II Grande, re di Prussia, il quale voleva scappare dalla vita caotica della capitale Berlino. Il termine, appunto, si rifà all'espressione francese "sans souci" che significa "senza preoccupazioni".

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il palazzo è diventato un'attrazione turistica, entrata poi nel Patrimonio UNESCO nel 1990.

A prima vista non potrete non rimanere incantati dalla vista del palazzo. Il giardino a terrazzamenti ospita diversi vigneti che fanno da sfondo alla fontana, costruita successivamente grazie alle nuove conoscenze idrauliche. Nel giardino sono anche inserite diverse statue che raffigurano i quattro elementi naturali, aggiunte nel 1750 seguendo lo stile di Versailles.

Tra le stanze più interessanti da visitare: la Sala Voltaire, dove il poeta soggiornò per un certo periodo, la biblioteca di Federico, ancora in ottimo stato, e la Sala di Marmo, l'area celebrativa del palazzo.


Il parco ospita 300 tipi di alberi da frutto misti a statue che riprendono lo stile rococò del palazzo. Al suo interno si possono visitare: la Grotta di Nettuno, adornata da quattro busti dei mori, la Pinacoteca, che ospita dipinti del XVII secolo, la Fontana Grande, con statue mitologiche, e il Palazzo dell'Amicizia, che Federico fece costruire in onore della sorella.

Il palazzo è aperto dalle 10 alle 18 nel periodo di primavera ed estate e dalle 10 alle 17 in autunno e inverno. Il prezzo è di 12€ l'adulto, 8€ ridotto.


Campo di concentramento di Sachsenhausen


Il campo di concentramento si trova a 35km da Berlino nella città di Oranienburg. Era sede dell'addestramento degli ufficiali delle SS e campo di concentramento per i prigionieri politici dal 1936 al 1945.

Il campo non era stato progettato come campo di sterminio, ma come campo di lavoro. In realtà le camere a gas e i forni crematori furono comunque costruiti intorno al 1943. 200.000 furono i prigionieri internati a Sachsenhausen, di cui 30.000 morirono per fame, freddo o per mano nazista

All'entrata troverete il famoso cancello con la scritta "Arbeit macht frei" (il lavoro rende liberi). Il campo doveva essere un esempio per tutti gli altri, sia per l'organizzazione sia per il trattamento dei prigionieri.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il campo venne preso in mano dai sovietici, i quali vi trasferirono il loro Campo Speciale N°7. Al suo interno internarono i funzionari del regime nazista, i nemici politici e numerose persone innocenti. Divenne il più grande campo sovietico fino al suo smantellamento nel 1950. Nei 5 anni di attività furono improgionate 60.000 persone, dei quali morirono più di 12.000.

Dal 1961 il campo è diventato il Museo Nazionale di Sachsenhausen, nel quale fu costruito un obelisco in onore delle vittime, sul quale sono stati incisi 18 triangoli rossi a simboleggiare che la maggior parte di loro erano prigionieri sovietici.


Non è mai facile visitare un campo di concentramento, per tutti gli orrori che trasmette. Ma la visita, almeno ad uno, è fondamentale. Per renderci conto di cosa è successo, dell'orrore che è stato l'Olocausto, perché ci aiuti a ricordarci di non cadere mai più nello stesso errore.

Il campo è visitabile tutto l'anno dalle 8.30 alle 16.30 in autunno e inverno e dalle 8.30 alle 18 in primavera ed estate. L'ingresso è gratuito.


Altre mete che mi piacerebbe visitare:

Wannsee

Una località poco lontano da Berlino ricca di laghi e boschi verdi e addirittura spiagge.

Spandau

Una cittadina a 10km da Berlino situata tra i due fiumi Sprea e Havel e si pensi sia stata fondata nel VI secolo da tribù slave. Oggi offre alcuni punti di interessi come la Chiesa di San Nicola, da dove è partita la riforma protestante nella regione di Brandeburgo.


Avete altre mete da consigliare?

You May Also Like

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.