Giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo

by - aprile 02, 2019


Il 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale per la consapevolezza sull'autismo, istituita nel 2007 dagli stati membri delle Nazioni Unite con l'intento di incoraggiare le persone a sensibilizzarsi su questo delicato argomento.

Visto che è un tema a me molto caro, in quanto sono anni che studio il disturbo e i metodi migliori per approcciarsi con bambini che presentano questa sindrome, vi voglio parlare di che cos'è, in modo che anche voi possiate apprendere di cosa si tratta e in più vi consiglio un libro e una serie tv sull'argomento.

Autismo, o meglio definito Disturbo dello spettro autistico (ADS), è un disturbo neurologico che compromette tre diverse aree della persona: il linguaggio e la comunicazione, l'interazione sociale e interessi ristretti e stereotipati. I bambini con autismo hanno difficoltà a comunicare, a comprendere il pensiero altrui ed hanno una difficoltà ad esprimersi con parole o attraverso la gestualità e i movimenti facciali. Oltre a soffrire di una ipersensibilizzazione nei confronti di rumori e suoni, i bambini autistici possono essere soggetti a movimenti del corpo ripetitivi e stereotipati, come dondolio, auto stimolazione o battito di mani*.

I bambini possono presentare risposte insolite alle persone, anche le più vicine come i genitori: a volte possono non notare persone o eventi che si verificano nel contesto circostante, oppure presentare attaccamenti a oggetti, cose senza un vero motivo in particolare. la routine per loro è fondamentale, in quanto hanno molte difficoltà con i cambiamenti: possono avere, addirittura, comportamenti aggressivi e autodistruttivi. Bisogna sottolineare che ogni tipo di disturbo dello spettro autistico è diverso dagli altri ed esistono molte tipologie di autismo.

L'autismo sembra essere più comune nei ragazzi più che nelle ragazze. Ancora risultano sconosciute le cause dello sviluppo di questo disturbo, anche se gli scienziati hanno stilato una possibile lista di fattori di rischio: genetico, ambientale, differenze nella biologia cerebrale. La ricerca sostiene che una combinazione di questi fattori di rischio si traduce in autismo, ma, proprio come ogni bambino con disturbo dello spettro autistico è diverso, le potenziali “cause” o “combinazioni” di fattori di rischio si manifestano in modo diverso*.


Come potete vedere anche voi da questa breve presentazione, è un disturbo molto particolare e delicato che sta subendo un forte aumento nella popolazione. Esistono numerosi volumi di psicologia che ne parlano anche più approfonditamente, e che vi invito caldamente di leggere se siete interessati. Non essendo qualificata per una analisi completa, mi limito a consigliarvi due semplici cose che possono raccontarvi la vita di una persona autistica.

Per prima cosa vi consiglio un libro: La morbidezza degli spigoli di Keith Stuart, un libro meraviglioso che ho letto l'anno scorso e parla proprio di un bambino autistico e la difficile impresa del padre nell'accettare la sua situazione. Vi presento brevemente il romanzo qui sotto, ma potete anche leggere la mia recensione cliccando qui.

La morbidezza degli spigoli di Keith Stuart
Editore: Corbaccio, versione TEA
Uscita: 29 Settembre 2016
Genere: Narrativa
Pagine: 426
Prezzo: 5€
Sam, un ragazzino di otto anni, è sempre stato diverso: bellissimo, sorprendente e autistico. Per amore suo e della sua famiglia, il papà Alex ha sempre cercato un modo per intendersi con Sam, ma lo sforzo, quotidiano e sfibrante, porta a una crisi matrimoniale che sembra irreversibile. Alex decide di allontanarsi dalla moglie e va ad abitare a casa di Dan, il suo migliore amico felicemente scapolo ed eterno adolescente, e da una scomodissima branda per gli ospiti medita su come fare per riconquistare moglie e figlio. Mentre Alex naviga a vista nella sua nuova vita da single fra segreti di famiglia rimasti a lungo sepolti e gli impegni di padre part-time, Sam incomincia a giocare a Minecraft, rivelando uno spazio inatteso in cui padre e figlio riescono a intendersi. «La morbidezza degli spigoli», basato sull’esperienza vera dell’autore, è un romanzo commovente, divertente e profondo sulla forza della differenza e su un figlio molto molto speciale.

Seconda cosa, vi consiglio una serie TV ancora in corso che mi ha davvero conquistata: The Good Doctor, la quale racconta la vita di Shaun Murphy, un chirurgo con diagnosticato il disturbo dello spettro autistico. La serie va in onda sul canale RAI (1 per la prima stagione, 2 per la seconda) ed è ancora in produzione.

The Good Doctor di David Shore
Produzione: ABC Studios
Anno: 2017 - in produzione
Stato: USA
Genere: Drammatico
Stagioni: 2
Durata episodi: 42 minuti
Cast: Freddie Highmore, Nicholas Gonzalez, Antonia Thomas, Chuku Modu, Beau Garrett, Hill Harper, Richard Schiff, Tamlyn Tomita, Paige Spara, Christina Chang, Fiona Gubelmann

The Good Doctor vede protagonista Shaun Murphy (Freddie Highmore), un giovane chirurgo affetto da autismo e con la sindrome del savant che dice addio alla sua tranquilla vita di campagna e si trasferisce in città per unirsi all'unità di chirurgia pediatrica di un prestigioso ospedale di San Jose. Brillante, intuitivo, onesto e diretto, ma anche incapace di instaurare un legame con chi lo circonda, Shaun usa le sue straordinarie capacità mediche per salvare vite e sfidare lo scetticismo dei suoi colleghi.


* Portale Autismo 

You May Also Like

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.