Wonder di R.J. Palacio

by - febbraio 24, 2019

building ceiling classroom daylight

Questo è uno di quei libri che appena finisco di leggere mi faccio la classica domanda: "ma perché non l'ho letto prima?". Sono venuta alla conoscenza di questo romanzo dopo il film, che non ho ancora visto. Trovato in sconto in libreria non ho potuto non prenderlo. Forse ultimamente scelgo molte letture dettate dal mio corso di studi, ma non ci posso fare niente. Non posso non leggere qualcosa che parla di bullismo essendo una futura insegnante.


Ammetto che prima di iniziarlo ero anche terrorizzata perché tutti ne hanno parlato molto bene. E spesso in questi casi le mie aspettative sono così alte che ne rimango poi delusa. Questa è una delle rare occasioni in cui non succede così. Wonder è un libro meravigliosamente scritto e ora sono troppo curiosa di vedere la pellicola.

August è un bambino forte, intelligente, simpatico, ma ha un problema fisico. Una malattia rara che non gli ha permesso di formare il viso, il quale rimarrà per tutta la vita deformato. Lui si è abituato alla sua forma, così come sua madre, suo padre e sua sorella Via. Ma i vicini, i compaesani, gli altri bambini, non abituati a vederlo, ancora ne rimangono sconvolti, spaventati.

Il problema sorge quando August inizia le scuole medie. Fino a quel momento è stato educato a casa, ma non può sottrarsi più all'obbligo scolastico, gli insegnamenti si fanno più seri e complicati rispetto a quello che può insegnare la sua dolce mamma. Così Augusti entra nel mondo reale, un mondo che forse non è ancora pronto ad accettarlo.

Un problema come quello del bullismo, della diversità, in questo romanzo è stato trattato molto bene e ha anche un lieto fine. August è stato fortunato nella sua vita: un preside di grandi vedute, due/tre compagni fidati, un'evoluzione della storia in positivo. E questo è sicuramente meraviglioso.

Ci sono però situazioni che però non hanno questa fortuna. Ci sono istituzioni che chiudono gli occhi pur di non vedere condannando i propri studenti. Ci sono insegnanti che si disinteressano di quello che succede a scuola o nella loro classe, abbandonando le vittime. Ci sono compagni che non sono così ben disposti a capire e a migliorare i propri comportamenti.

Ricordo quando c'è stato il boom del romanzo e del film: "questo libro deve essere letto nelle scuole!", "questo libro deve diventare una lettura per i ragazzi!". Certo, non lo metto in dubbio. Ma più che hai ragazzi, questo testo deve essere letto dagli adulti. Dai presidi, dai professori, dagli insegnanti, dai genitori. Il cambiamento deve per prima cosa partire da loro. I ragazzi non imparano da soli, hanno bisogno di esempi, e gli adulti hanno il compito e il dovere di essere un esempio per i ragazzi.

Il preside Kiap è un meraviglioso esempio per la sua scuola. Il professore di inglese è un altro grande esempio. I genitori di Summer e Jack sono altrettanto. Adulti che sono andati oltre la differenza, che hanno capito August, che lo hanno accolto nella loro comunità e lo hanno difeso. Ed è bello come questa consapevolezza entra nella mente di tutti fino a combattere la radice del bullismo.

Le differenze sono in ognuno di noi, sono una nostra risorsa. Non vanno combattute o derise, come pretende il bullismo. Vanno abbracciate. Insegnate ai vostri ragazzi ad avere rispetto dei compagni. Insegnateli a riconoscere le differenze degli altri al pari delle proprie. Non basta dire "non fare così", insegnalo. Dimostralo. Solo così potremmo cambiare le cose.
 

Wonder di R.J. Palacio

17936775Editore: Giunti
Traduttore: Alessandra Orcese
Uscita: 07 Maggio 2017 (first 14 Febbraio 2012)
Ambientazione: New York
Genere: Young Adult
Pagine: 287
Prezzo: Cop. Flessibile 11,90€* | eBook 6,99€*

Wonder è la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il bellissimo racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.


* Sostieni Storie di Beb! Acquista il libro cliccando su questo link, io riceverò una piccola percentuale senza nessuna spesa da parte tua!

You May Also Like

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.