Londra: 3 itinerari per scoprire la città

by - febbraio 03, 2019


Londra per me rimarrà sempre la città più bella. Ogni volta che ci torno è come la prima volta. Grandi emozioni e infinite bellezze. Mi capita di tornarci molto spesso e sempre con persone che vedono la città per la prima volta. Gli itinerari che propongo di seguire sono sempre gli stessi e ogni volta riscuotono grande successo. Per questo ora li propongo anche a voi:

  • Itinerario 1: Le bellezze simbolo della città
Il giro parte da Hyde Park e Kensington Garden. I due parchi, uno accanto all'altro e separati solo da una strada, sono una meta obbligatoria ed è bello iniziare a godersi la città perdendosi attraverso il verde di questi giardini. Partendo da Kensington Garden, non potete perdervi la vista del Palazzo di Kensington, attuale dimore del Duca e della Duchessa di Cambridge. Risalendo in direzione Hyde Park, consiglio un giro nei Giardini Italiani, ricchi di fontane in stile del bel paese. In seguito si scende lungo la Serpentine, mantenendo il lato destro. Poco più avanti incontrerete la celebre statua di Peter Pan, dedicata all'autore della favola, J.M. Barrie. Continuando a passeggiare lungo la Serpentine, infine, arriverete alla fine del parco. Continuate il percorso superando Hyde Park Corner e passando attraverso l'Arco di Wellington, con la sua vittoria alata, in memoria della vittoria di Wellington.

Continuate seguendo la Constitution Hill: all'inizio della via incontrerete il memoriale per i volontari da parte delle ex colonie inglesi, vittime della Seconda Guerra Mondiale. Alla fine, sulla destra, vi troverete l'affascinante Buckingham Palace, dimora della Regina (potrete sapere se risiede a palazzo se la bandiera inglese è issata sul tetto). Al centro della piazzetta di fronte al palazzo potrete ammirare il monumento dedicato alla Regina Vittoria.

Il giro prosegue lungo St. James Park, nel quale non potete non fare tappa per giocare con gli scoiattoli. Il parco è pieno e consiglio di munirsi di noccioline. Gli scoiattoli non sono timidi e verranno a prenderle dalle vostre mani! Attraversate l'unico ponte sul St. James Park Lake e continuate l'itinerario fino alla fine del parco fino ad arrivare alla Great George Street, la quale vi porterà fino alla famosa torre dell'orologio, il Big Ben, e la House of Parliament. Sulla destra potrete ammirare la maestosa Westminster Abbey, col suo meraviglioso stile gotico.
In seguito, potrete attraversare il Westminster Bridge che vi porterà dall'altro lato del Tamigi: da lì potrete ammirare il Parlamento che si riflette sul fiume. Ma alzate lo sguardo, sarete ai piedi della London Eye, la grande ruota panoramica di Londra.

Il giro prosegue seguendo la curva del Tamigi. La passeggiata lungo il fiume è molto bella e rilassante: è ricca di chioschi, barettini e ristorantini nei quali potrete fare una pausa. Più avanti, all'altezza del Millennium Bridge incontrerete due luoghi di interesse: la Tate Modern, il museo di arte moderna, e il Globe Theatre, il teatro di Shakespeare, ancora in legno così come era stato costruito ai tempi dello scrittore.
Attraversato il Millennium Bridge, il primo e unico ponte esclusivamente pedonale sul Tamigi, rimarrete a bocca aperta ai piedi della celebre St. Paul's Cathedral, la terza cattedrale più grande al mondo.

Continuate a camminare lungo il Tamigi, sia dal lato della cattedrale, oppure tornate sul lato della Tate Modern (forse il lato più pratico) e continuate la passeggiata sul lungo fiume. In poco tempo arriverete fino al celeberrimo Tower Bridge, con le sue imponenti torri che sovrastano il fiume. Attraversate il ponte e raggiungerete la Tower of London, ex prigione, ora dimora dei gioielli della Corona. Qui termina il percorso.

NB: Il giro qui descritto prevede visite solo fuori dai monumenti, ma non vieto a nessuno la visita alle attrazioni sopra citate, anzi, sono caldamente consigliate, specialmente la London Eye (che vi mostrerà una incredibile vista sull'enorme città) e la Catttedrale di St. Paul (che vi lascerà a bocca aperta per la sua meraviglia). Esclusa la Tate Modern, tutte le attrazioni citate hanno l'entrata a pagamento. Consiglio perciò di visitare i siti ufficiali per prenotare i biglietti.


  • Itinerario 2: Mercatini, natura e storia
Questo itinerario parte da Portobello Road, la strada famosa per i suoi colori e negozi. Percorrendola dall'inizio (arrivando da Pembridge Road) potrete innamorarvi delle casette colorate, oltre che passare di fronte a una delle case di George Orwell. Proseguendo per la via verrete rapiti dai negozi vintage e di antiquariato che incontrerete; impossibile non innamorarvene. Arrivando all'incrocio con Elgin Crescent, girando a sinistra, potrete visitare la libreria The Notting Hill Book Shop, resa famosa dal celebre film Notting Hill con Hugh Grent e Julia Roberts.

Dopo il giro in libreria, proseguite per Elgin Cres fino a Ladbroke Grove: all'incrocio girate a sinistra e riscendete. In questa zona consiglierei di perdervi tra le vie; le casette colorate sono uniche e affascinanti. Dopotutto, il quartiere di Notting Hill è famoso per questo.
Proseguite fino a Holland Park Avenue ed entrate nel verde Holland Park. Al suo interno potrete scovare un giardino giapponese, il Kyoto Garden. Una mezz'oretta di riposo ci vuole in questo angolo di pace.

Uscite dal parco sulla Kensington High Street. A questo punto consiglio di prendere la metropolitana, perché le distanze sono molto vaste (non sembra, ma Londra è davvero enorme). Poco più avanti troverete la fermata che porta il nome della via, prendete la metro e scendete a South Kensington. Per i temerari che vogliono continuare la passeggiata a piedi, proseguite tra i negozi di Kensington High Street fino Queen's Gate, girate a destra e scendete la via fino a raggiungere il National History Museum. Consiglio sempre la visita a questo museo: è interattivo e interessante, con la sua parte sui dinosauri e sugli animali, sia marini, sia terrestri. Inoltre non potrete non rimanere ammaliati dal suo edificio.

Terminata la visita al museo, per chi ha ancora voglia di fare due passi, proseguite lungo la Brompton Road fino ai lussuosi magazzini Harrods. Qui termina il percorso.

NB: Consiglio la visita a Portobello Road il sabato, perché oltre ai negozi, potrete perdervi anche nel mercatino vintage che si tiene ogni sabato mattina. Anche la libreria merita una visita, film a parte. Io sono rimasta incantata dalla struttura e dalle copertine dei libri (gli inglesi fanno copertine meravigliose). Nell'itinerario consiglio di prendere la metro, perché a noi è capitato di rimanere fregati coi tempi. La camminata sembra breve, ma non scherzo quando dico che è vasta Londra. Noi abbiamo superato l'orario per entrare al museo, quindi state attenti coi tempi. L'entrata al museo è gratuita e l'ultima entrata è alle 17.30. 



  • Itinerario 3: Must di Londra
Questo itinerario parte dalla British Library, la biblioteca più importante della città. Dopo la visita, scendete fino a Russell Square, attraversate il parco e troverete sulla destra il British Museum, il museo più grande e più importante della capitale. Per visitarlo ci vogliono più giorni, ma consiglio sempre di farci un giro, anche se breve.

In seguito, scendete fino a Tottenham Court Road e passeggiate per la famosa Oxford Street, la mia dei negozi. Raggiunta Oxford Circus, scendete lungo Regent Street e raggiungerete Piccadilly Circus, con la sua statua di Cupido e gli schermi pubblicitari. Da qui è normale iniziare a incontrare gli artisti di strada, sono vari e interessanti, mi sono sempre incantata a guardarli (una volta sono anche stata scelta per un numero!). Da qui continuate il percorso lungo la Coventry Street e a breve raggiungerete Leicester Square, la piazza famosa per le premiere dei film (vengono quasi tutte fatte al Cinema Odeon che sovrasta la piazza). Qui non potete non fare un giro nel grande negozio di M&M's e continuare ad ammirare gli artisti di strada.

Scendete su St Martin's Street (alla curva girate a sinistra lungo la stradina più stretta) e raggiungerete la National Gallery, altro museo che non potete perdervi. Di fronte troverete la famosa Trafalgar Square, con la sua colonna e il caro Nelson che sovrasta la piazza.
Infine, prendete la via Strand e continuate il percorso fino a Southampton Street, girate a sinistra e in fondo alla strada incontrerete un altro luogo famoso di Londra: il centro commerciale di Covent Garden. Io lo trovo delizioso! Qui termina l'itinerario.

NB: Attenzione agli orari, la British Library è chiusa la domenica. Al British Museum consiglio sempre il giro tra Egizi, Greci e Romani quando si opta per una breve visita. La National Gallery il venerdì fa l'apertura serale fino alle 21, con tante belle iniziative. Al Centro Commerciale di Covent Garden potrete visitare anche l'Apple Market, con articoli fatti a mano; inoltre troverete locali molto carini e ottimi per mangiare.




Spero che i miei itinerari vi siano piaciuti e che vi possano aiutare a organizzare il vostro futuro soggiorno a Londra! A me piacciono tanto e mi permettono di vedere molte cose.
Hai un itinerario da consigliare anche tu? Scrivimelo nei commenti ♥

You May Also Like

0 commenti

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.