Figlie di una nuova era di Carmen Korn

by - novembre 23, 2018


È partito ormai da quattro giorni il Blog Tour e Review Party di questo meraviglioso romanzo dal titolo Figlie di una nuova era di Carmen Korn, edito Fazi Editore, il primo di una trilogia. Un Blog Tour davvero interessante, perché tratta di temi importanti, dalle Guerre Mondiali alle donne dei due secoli, e sono davvero contenta di fare parte di questo progetto, sia perché ho amato il libro sia perché sono temi che mi stanno molto a cuore. Ringrazio tanto Luisa di I sussurri delle Muse per aver organizzato questo evento e avermi permesso di farne parte!



Tappa 4 - Blog Tour e Review Party
Figlie di una nuova era


Ho letto molto di questo romanzo e mi ha colpito subito. Sono una amante dei romanzi storici, specialmente di quelli ambientati nel XX Secolo e questo libro non poteva non finire nella wishlist. Dopo averlo letto sono rimasta veramente spiazzata. Quando pensi di aver letto tanti racconti di quel periodo buio della nostra storia, di aver sentito testimonianze e storie di vari personaggi, arriva questo romanzo che ti emoziona e ti sconvolge, e tu non puoi non amarlo.

Non mi era ancora capitato di leggere dalla parte di abitanti tedeschi che hanno dovuto subire la guerra dalle loro case. Sempre storie dai campi o dalle zone di guerra. Ma effettivamente sono poche le storie che danno voce ad altre vittime della guerra: i civili tedeschi. Ci si dimentica di loro perché si pensa siano i colpevoli. 

Henny, Kathe, Lina e Ida sono quattro ragazze di Amburgo così diverse da loro: Henny viene da una famiglia benestante, ha perso il padre nella Prima Guerra Mondiale ed è andata avanti grazie alla madre che ha fatto di tutto per realizzare il suo sogno, cioè diventare ostetrica. Kathe viene da una famiglia un po' meno agiata ed è la migliore amica di Henny, così ribelle e anticonformista, rifiuta le tendenze della società. Lina ha perso i genitori durante la Grande Guerra per la fame e cerca di mandare avanti lei e suo fratello, insieme al suo desiderio di diventare insegnante. Ida, invece, è figlia del lusso delle famiglie aristocratiche del periodo, quelle famiglie che non hanno sofferto come le altre durante la guerra e la sua vita consiste nella soddisfazione di ogni suo piccolo capriccio da classica signorina viziata.

La Germania sta cercando di riprendersi dopo la sconfitta della Guerra e le quattro ragazze hanno in comune l'ambizione di trovare il proprio posto. Il mondo sta cambiando, le donne iniziano ad entrare nella società non più come figure passive al cospetto dei mariti, ma come protagoniste della loro vita. Lavorano, hanno una loro indipendenza, vogliono vivere la loro vita. Ma poi arriva Hitler, con il suo nazismo, con le sue regole restrittive. Un personaggio che si credeva così innocuo, un fanatico passeggero. Eppure poi eccolo lì, a impartire ordini e distruzione.

Il racconto vede le quattro ragazze protagoniste, ma in realtà includono tanti altri personaggi, persone alle quali non puoi non affezionarti, come i dottori Theo Unger e Kurt Landmann, il giovane Rudi, marito di Kathe, il povero Lud, marito di Henny e fratello di Lina, la stravagante Louise. Ti entreranno nel cuore così come lo faranno le quattro ragazze protagoniste. E soffrirai con loro quando le leggi razziali entreranno nella quotidianità di Amburgo.

Il libro parte nel 1919 e termina nel 1948. In questi vent'anni le ragazze affronteranno una vita che non vivrà più nessun'altra donna. Da giovanissime hanno vissuto la prima Grande Guerra e la desolazione che ha portato, con la perdita delle persone più care e la crisi economica. Da donne affronteranno un'altra Grande Guerra, ma questa volta in casa loro, tra le strade della loro città. 

Prima di leggerlo non avrei mai pensato che una storia potesse sconvolgermi così tanto. Alla fine del libro ho letteralmente tirato via il kindle e sono scoppiata a piangere come una fontana ripetendo nella testa una sola parola: no. No, perché non può finire così, no perché non sarò in grado di aspettare così tanto per leggere il seguito. Le vicende sono tante, le ingiustizie non si contano neanche più e la storia ti tiene con il fiato sospeso fino all'ultima parola dell'ultima pagina. 

La scrittura di Carmen Korn è semplice e facile da seguire. Ha diviso le vicende per mese e anno con santi temporali anche di qualche anno. Pensavo che questa scelta avrebbe rovinato il libro, normalmente preferisco una storia lineare che segue gli eventi, invece mi ha sorpreso. Non ha appesantito la storia, le vicende sono comunque riprese per farti capire come sta procedendo la storia e cosa è successo in quel periodo che è stato saltato. In generale è tutto ben descritto senza lasciare troppe lacune.

Ormai avrete capito che vi consiglio assolutamente questo romanzo. Io l'ho già aggiunto alla lista dei miei libri preferiti e sto aspettando con ansia la data di uscita del secondo volume, che purtroppo è ancora sconosciuta. Questo è sicuramente un buon regalo per Natale!


Figlie di una nuova era di Carmen Korn
Editore: Fazi Editore
Traduzione: Manuela Francescon e Stefano Jorio
Uscita: 18 Ottobre 2018
Genere: Romanzo Storico
Pagine: 522
Prezzo: 14,88€*


Uno strano destino, quello delle donne nate nel 1900: avrebbero attraversato due guerre mondiali, per due volte avrebbero visto il mondo crollare e rimettersi in piedi, stravolgersi per sempre sotto i loro occhi. Sono proprio loro le protagoniste di questa storia, quattro donne che incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica più di ogni cosa; l’amica di sempre Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta, è un’appassionata militante; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista, deve tutto ai suoi genitori, che sono letteralmente morti di fame per garantirle la sopravvivenza. Insieme crescono e vedono il mondo trasformarsi, mentre le loro vicende personali s’intrecciano in una rete intricata di relazioni clandestine, matrimoni d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative, lutti e perdite, eventi grandi e piccoli tenuti insieme dal filo dell’amicizia. Pagine che ci fanno respirare il fascino d’epoca di un mondo che non c’è più: i cocktail al vermut, i cappelli a bustina, gli orologi da tasca e gli sfarzosi locali da ballo, ma anche le case d’appuntamenti, i ristoranti cinesi e le fumerie d’oppio del quartiere di St Pauli. E poi la lenta, inesorabile disgregazione di tutto, la fine di ogni libertà, il controllo sempre più pressante delle SS, la minaccia nazista… Quattro donne, un secolo di storia: Figlie di una nuova era è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.



Libro fornito da Fazi Editore.
* Il link porta al sito di acquisto Amazon, comprando il libro da questo link io riceverò un piccolo contributo senza nessuna spesa da parte tua.

You May Also Like

2 commenti

  1. Amando i romanzi storici non posso che aggiungere immediatamente questo libro alla mia wishlist. Lo tengo d'occhio sin dalla sua uscita lo scorso anno, ma se all'inizio non mi convinceva particolarmente mi sono dovuta ricredere dopo tutti i commenti positivi che ho letto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! E' meraviglioso, più il primo che il secondo :)

      Elimina

Quando commenti su Blogger, affidi a Google le tue informazioni.
Per saperne di più consulta il sito sulle Norme di privacy di Google. Qui trovi il sito aggiornato.